PALERMO – “A Pino Maniaci sia consentito di tornare a casa sua e al suo lavoro a Telejato”. Lo chiedono i legali del giornalista indagato per estorsione, gli avvocati Antonio Ingroia e Bartolomeo Parrino, che depositeremo al Gip un’istanza di revoca della misura cautelare.

“I termini del divieto di dimora nelle province di Trapani e Palermo vanno a scadere, l’udienza di riesame – spiegano i legali – era fissata per ieri ma è saltata a causa di un errore di notifica; dunque l’ordinanza cautelare dovrebbe essere dichiarata decaduta a giorni. La giustizia bendata segue percorsi, a volte, bizzarri, e presenta un’altra occasione per essere giusti verso Maniaci, un segnale da seguire sulla strada della giustizia”.

“D’altra parte – aggiungono Ingroia e Parrino – Maniaci è stato già ascoltato dai magistrati, ai quali ha fornito risposte e spiegazioni esaurienti in merito ai fatti che gli vengono contestati”.

Fonte Ansa.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi