È online la piattaforma multimediale Open Data delle Indicazioni Geografiche italiane, l’esclusiva banca dati dedicata ai prodotti DOP, IGP e STG dei settori FOOD, WINE & SPIRITS riconosciuti dall’Unione Europea. Il progetto, realizzato con il contributo del Mipaaf, si è basato sulla riorganizzazione del vasto patrimonio informativo della Fondazione Qualivita attraverso l’implementazione di un nuovo sistema digitale secondo gli standard Open Data, al fine di un utilizzo più efficace per la diffusione nei canali social e web per supportare il comparto dei prodotti italiani a qualità certificata.

Una piattaforma unica che si articola in due portali distinti: qualivita.it – che contiene le novità del mondo IG – e qualigeo.eu che offre un focus su tutti i prodotti italiani DOP, IGP e STG con schede informative di approfondimento.

QUALIVITA.IT – il portale del sistema delle Indicazioni Geografiche italiane
È il portale che mette a sistema tutte le news – economia, legislazione, studi e ricerche, marketing e statistica – del settore delle DOP IGP made in Italy. Le informazioni relative al comparto sono arricchite da una sezione contenente i materiali di comunicazione diffusi dai Consorzi di tutela e una selezione dei principali articoli stampa provenienti da oltre 100 testate giornalistiche, cartacee e digitali.

QUALIGEO.EU – il portale dei prodotti agroalimentari e vitivinicoli DOP IGP STG
L’organizzazione del portale qualigeo.eu ha come elemento centrale la Scheda Prodotto multimediale, un documento informativo-divulgativo relativo al singolo prodotto DOP, IGP o STG contenente testi descrittivi, immagini, mappe georeferenziate, disciplinari di produzione, contatti degli organismi dei produttori e aziende associate. Frutto del lavoro dell’osservatorio Qualivita sono gli Indicatori socio-economici, che per ogni prodotto forniscono una serie di dati relativi a produzione certificata, fatturati, export.

LE PRINCIPALI NOVITÀ
Open Data, social network, approccio 2.0
L’articolazione dei contenuti è implementata secondo i requisiti Open Data, che permettono la condivisione di tutte le informazioni agli stakeholder della qualità certificata e facilitano lo sviluppo di nuove attività di valorizzazione nel mondo digitale, in particolar modo nei canali social media. In questo ambito Fondazione Qualivita svolge una specifica attività sui propri canali Facebook e Twitter come supporto operativo ai Consorzi di tutela.

Nella nuova piattaforma è stata implementata anche una sezione specifica, monitorata quotidianamente, che sintetizza con dati e grafici le Informazioni Statistiche generali relative alle iscrizioni dei prodotti DOP IGP nel registro europeo. Le statistiche sono diffuse agli utenti registrati al sito Qualivita anche attraverso un report trimestrale, rilanciato da organismi internazionali come Arepo e OriGIn.

Bevande Spiritose
Per la prima volta nel progetto digitale trovano spazio le Indicazioni Geografiche delle Bevande spiritose che in Italia rivestono un’importanza economica rilevante grazie anche a eccellenze riconosciute, come la Grappa IG o il Mirto di Sardegna IG.

“L’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche – afferma Giuseppe Liberatore, presidente AICIG – sostiene Fondazione Qualivita proprio per progetti come quello della piattaforma multimediale, che rappresenta un supporto concreto alle attività dei Consorzi di tutela delle DOP e IGP e un prezioso strumento di conoscenza a livello internazionale.”

“La piattaforma multimediale Open Data delle Indicazioni Geografiche italiane – dichiara Riccardo Ricci Curbastro, presidente FEDERDOC – rappresenta un’ottima risorsa comunicativa che consente di dare la giusta e meritata visibilità a quelle che sono le “carte vincenti” dell’agroalimentare italiano. Riteniamo che presentare i nostri prodotti di qualità al mondo dei consumatori con i migliori strumenti di comunicazione vuol dire al tempo stesso rafforzare la loro conoscenza, proteggere il loro valore, tutelare il consumatore e l’operato dei nostri produttori.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi