Giovanni Lo Porto

 

Catania – Si è tenuta oggi a Palazzo degli Elefanti la conferenza stampa della sesta edizione di Etna Comics. Presenti, tra gli altri, l’assessore alla cultura Licandro e Antonio Mannino, principale organizzatore della kermesse. Ospite d’onore Don Alemanno, al secolo Alessandro Mereu, per presentare il nuovo graphic novel satirico “Exodus”, edito per Magic Press. La storia, ambientata nei centri di accoglienza profughi siciliani, racconta con i toni propri di una comicità impegnata il moderno orrore dei viaggi della speranza.

Numerose le novità di questa edizione, che dal 2 al 5 giugno, si terrà presso il Centro fieristico “Le Ciminiere” di Catania : dalla ricollocazione delle due sale conferenze – forse il principale punto debole delle precedenti edizioni – all’istituzione di un concorso internazionale dedicato ai migliori videoclip musicali e web series, che verranno premiati rispettivamente con i Gold Elephant World Award e l’Etna Comics Movie Award.

Numerosissimi gli ospiti del mondo del fumetto: oltre il già citato Don Alemanno, il popolarissimo Zerocalcare; il creatore di Lupo Alberto Silver; i maestri Ivo Milazzo e Giancarlo Berardi, creatori dell’imprescindibile Ken Parker, fumetto che per primo ha posto un ponte tra fumetto d’autore e popolare. Non scarseggiano nemmeno gli autori internazionali quali Jimmy Palmiotti e Amanda Conner, rappresentanti nella kermesse etnea della casa editrice DC Comics, o Grzegorz Rosinski autore del classico della bedé Thorgal.

Tra i notevoli ospiti estranei al mondo del fumetto ricordiamo Salvatore Esposito (Genny della serie Sky Gomorra), Cristina D’Avena che inaugurerà la nuova edizione presentando il suo nuovo album e Massimo Lopez, presente in veste di doppiatore di Homer Simpson, che sarà tra i protagonisti di “Doppio Anch’io”, attività di grande successo che prevede il coinvolgimento del pubblico nel doppiaggio di alcune scene dei loro cartoni preferiti.

Sul piano prettamente organizzativo, l’assessore Licandro ha ricordato la possibilità di usufruire dei autobus municipali per tutti gli acquirenti dei biglietti per la kermesse e i relativi sconti a molte attività culturali quali, ad esempio, uno sconto per il Museo della follia allestito al Castello Ursino.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi