PALERMOAvrebbe compiuto “atti sessuali, ancorchè circoscritti” con un’ex alunna minorenne. Questa l’accusa della Polizia di Palermo, nei confronti di un 47enne, docente di religione presso un istituto superiore del palermitano.

Nei confronti dell’uomo, sul quale pesano gravi indizi, è stato eseguito un provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari, che prevede anche l’applicazione del braccialetto elettronico.

L’indagine è stata condotta dagli agenti  della sezione ‘Reati sessuali e in danno di minori’ della squadra mobile di Palermo, diretta da Rodolfo Ruperti, e coordinate dalla Procura del capoluogo.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi