Il primo giugno inizia ufficialmente la stagione estiva e con essa i problemi di sempre, per lei per lui.

La prova costume, infatti, ormai è diventato un classico, una scadenza alla quale arrivare preparati

al meglio dal punto di vista fisico e psicologico. Se per le donne i chili in più sono sempre stati motivo

di sconforto, per l’uomo non è neanche facile. Quest’anno, però, ci sarà una buona notizia per

l’uomo latino, peloso e con un po’ di pancia per cui sarà lui, involontariamente, alla moda.

I dati istat rivelano che solo il 41% degli uomini italiani si sentono soddisfatti e pronti per la prova

costume mentre la percentuale delle donne insoddisfatte ammonta all’ 86%. Tra le due categorie vi

sono risultati troppo diversi che segnano un distacco marcato.

Gli uomini da scrivania,impreparati e, a sorpresa, in linea con la l’estate modaiola,potranno godersi

l’estate tanto attesa a come gli uomini che hanno speso il loro tempo e le loro fatiche, durante i

nove mesi freddi, in palestra per migliorare e scolpire il loro aspetto fisico sperando che continuasse

la moda degli addominali abbronzati.

E se quest’anno vanno di moda gli uomini con la “pancetta”, sarà anche l’estate che vedrà il riscatto

per le donne dalle curve “morbide”. Basti pensare che tra le aspiranti Miss Italia 2016 per la prima

volta sono state selezionate delle bellezze curvy. Il processo vede, quindi, una moda che rompe gli

schemi classici che siamo sempre stati abituati a vedere negli ultimi anni all’insegna del:”Magro è

bello”. Un’occasione da non perdere, insomma, per il formato casalinga e non top model, che potrà

evitare di coprirsi troppo ma che non deve rischiare, per una questione di buongusto, di scoprirsi

troppo. Nonostante tutto, però, sempre più donne vorrebbero assottigliare le forme della loro

sagoma,forme che in realtà non dovrebbero essere disprezzate.

Purtroppo le donne sono troppo critiche e anche eccessivamente severe con se stesse , rispetto agli

uomini, e per comparare la percentuale bisogna innalzare il livello di autostima.

Bisogna apprezzarsi e sentirsi sicure comunque è doversi,chilo più chilo meno, l estate che avanza a

ritmo incalzante.

Rachele Distefano 3H Liceo Galileo Galilei Catania.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi