Ammonta a 23 miliardi di euro l’evasione in Sicilia, dato monstre che si riferisce agli ultimi otto anni. A rivelarlo è l’avvocato Antonio Fiumefreddo, amministratore unico di Riscossione Sicilia, l’agenzia controllata dalla Regione che si occupa di recuperare i tributi.
Fiumefreddo spiega che sono cinque le categorie dove si concentra l’evasione maggiore: commercializzazione delle carni e del pesce, movimentazione terra, appalti e trasporti. “Settori – afferma l’amministratore di Riscossione – infiltrati dalla mafia. Non è vero come qualcuno ripete che la mafia paga le tasse, non le paga affatto”.

(fonte: Ansa.it)

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi