Daniele Lo Porto

CATANIA – Circa in seimila sugli spalti del Massimino per la giornata del’orgoglio rossazzurro, chiara risposta alla gestione fallimentare degli ultimi tre anni dell’ex presidente, ma tutt’ora proprietario, Nino Pulvirenti. Grande festa sugli spalti e in campo, striscioni, cori, fumogeni tutto senza eccessi. Applausi e cori per Gennaro Monaco, in particolar modo, per Peppe Mascara e Armando Pantanelli.

CALCIO CATANIA STADIO INTERNOE proprio Pulvirenti, secondo voci non confermate ma rilanciate anche da Sky, starebbe tentando un riavvicinamento con il suo ex braccio destro Pietro Lo Monaco. Tra i due al momento della separazione sono volati gli stracci e i piatti, la rottura è stata dolorosissima con tanto di richieste economiche da parte di Lo Monaco. Pulvirenti fino a una delle sue ultime apparizioni in sala stampa aveva decisamente glissato su qualsiasi riferimento a Lo Monaco e non si era ancora toccato il fondo, come in questa stagione. Motivi economici che potrebbero essere, paradossalmente, adesso un punto di incontro e non più di scontro. E poi la strana coppia che ha regalato stagioni d’oro e indimenticabili al Catania adesso ha bisogno di immediato riscatto. Lo stesso Lo Monaco dopo l’esperienza etnea ha collezionato delusioni in serie: Palermo, Genoa, Milazzo, Messina. Che entrambi vogliano ricominciare da tre?CALCIO CATANIA LO MONACO PULVIRENTI

Torniamo alla giornata di festa al Massimino, quasi una scampagnata cittadina sul prato dello stadio etneo. Sono mancati per motivi organizzativi (tutto fatto in autogestione, quindi con poche risorse economiche) alcuni nomi sempre amati dalla tifoseria rossazzurra. Le vecchie glorie, schierate in due formazioni, erano quasi utti atleti locali, con alcuni catanesi d’adozione, come il portierone Armando Pantanelli, che ormai ma giocare all’attacco.

Queste, per la storia, gli uomini in campo. MAGLIA ROSSAZZURRA: Dal Poggetto; Galletta, Cantone, Leonardi, Mascara, Giustolisi, Samperi, Chiavaro /Suriano), Pulvirenti, Grillo (Cacciola), Bonaccorso, Romeo. MAGLIA VERDE: Condorelli; Massimino, Arcidiacono,Monaco, Anastasi, Pannitteri, Tarantino, Bifera, Privitera, Smirni, Fichera, Pantanelli.

Nei 60 minuti di gioco gol a raffica: è finita 5-5, non a caso, con un gol nel recupero segnato da Mascara quasi da centrocampo. Questa la sequenza: Pantanelli, Fichera, Panitteri (due), Bonaccorsi. Nella ripresa: Grillo, Panitteri, Mascara, Cacciola, Mascara.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi