SIRACUSA – Una piantagione con circa 13.500 piante di cannabis è stata scoperta a Noto (Siracusa) da agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Avola, che hanno arrestato tre persone che si prendevano cura delle coltivazioni: Mario Costa, di 54 anni, di Vittoria, Muj Lenuta, una romena di 47, e un tunisino di 36, Samir Ben Sghaier Brahmi. Sono accusati di coltivazione e produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le piante di cannabis, alte in media 1,7 metri, erano in un appezzamento di terreno di circa 15.000 metri quadri in contrada Renna. Erano distribuite in 53 serre, ciascuna lunga tra i 35 e i 70 metri che all’esterno, per nascondere la coltivazione di droga, ospitavano colture di fagiolino. Costa e Brahmi sono stati condotti alla Casa Circondariale di Cavadonna. La donna è stata rinchiusa nel carcere di Piazza Lanza a Catania.

(fonte: ansa.it)

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi