PALERMO – Poche ore al molo Quattro venti del porto di Palermo sono sbarcate 592 migranti. Altri disperati del mare (464 uomini, 119 donne e 9 bambini) che sono giunti nel capoluogo siciliano a bordo della nave Bourbon Argon di Medici senza Frontiere con la speranza di poter migliorare le loro condizioni di vita, con la determinazione di essere riusciti a sopravvivere alle onde e agli scafisti.

Le operazioni di sbarco sono coordinate dalla prefettura di Palermo. E’ presente personale della Croce Rossa, della protezione Civile, dell’Asp di Palermo, della Caritas, dell’Unchr e Save The Children, Oim, e le forze dell’ordine.

Sono più di 2500 i migranti attesi nelle prossime ore provenienti dal Canale di Sicilia. Oltre alla nave di Medici senza frontiere arrivata a Palermo, la Fgs Frankfurt con 514 migranti arriverà a Messina oggi alle 16, la nave della Marina militare Aviere con 750 migranti arriverà al porto commerciale di Augusta domani mattina alle 6; la Siem Pilot con a bordo 652 migranti e due salme arriverà domani mattina a Reggio Calabria. Attualmente l’hotspot di Lampedusa ospita 363 persone, quello di Trapani 129, e quello di Pozzallo 310.

I migranti soccorsi negli ultimi giorni nel Mediterraneo, provengono principalmente da Camerun, Togo, Senegal e Costa D’Avorio. Da fine aprile – quando ha cominciata le operazioni nel canale di Sicilia – Medici senza frontiere ha salvato 1793 persone. Nel 2015 sono state assistite oltre 23 mila in difficoltà, attraverso salvataggi diretti (20.129) e trasferimenti da o verso altre navi. Msf ha partecipato a 120 diversi interventi di soccorso e più di 80 sbarchi in Italia.

Ma gli sbarchi sembrano non finire mai. Sta facendo rotta verso Augusta la nave Aviere della marina militare con a bordo 729 migranti salvati in diversi soccorsi nel Canale di Sicilia. L’approdo nella banchina commerciale del porto commerciale della Fregata italiana, in un primo momento previsto per domani, è stimato per il pomeriggio di oggi.

Sal. Gra.


-- Download Palermo: approda una nave di Medici senza frontiere con seicento migranti a bordo as PDF --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi