CATANIA – Dopo una lunga indagine, ieri la Squadra di P.G. del Commissariato “Centrale”,  ha rintracciato Tamara Stan rumena, appena rientrata dal paese di origine, dovendo scontare la pena residua di anni 1, mesi 7 e giorni 6 di reclusione, la multa di euro 25.600,00 e l’interdizione dai Pubblici Uffici, per il reato di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e allo sfruttamento della prostituzione. La donna era il “capo” di una vasta organizzazione che gestiva l’ingresso di giovani romeni avviati successivamente alla prostituzione e/o al lavoro nero nella provincia di Catania.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi