https://www.youtube.com/watch?v=qNeIjodLolE

 

Carmelinda Comandatore

 

TAORMINA – “Oggi siamo qui per una ragione molto importante: firmare il protocollo d’intesa #HomelessZero, voluta dal ministro Giuliano Poletti con Cristina Avonto, presidente di Fio.Psd e il sostegno dell’assessore regionale Anthony Barbagallo. Le luci del TaorminaFilmFest verranno dedicate ai senza tetto che stasera saranno con noi. Il nostro obiettivo è quello di risolvere questo grande problema, per arrivare davvero a homeless zero. Siamo qui per spiegare in che modo da TaoFilmFest inizia un percorso per cercare di dare una casa a tutti. È un problema anche del nostro territorio”.

Così Tiziana Rocca, general manager Agnus Dei, apre l’importante incontro che si è tenuto ieri, presso il Palazzo dei Congressi, alla presenza della star hollywoodiana Richard Gere, testimonial dell’iniziativa e presidente onorario della 62sima edizione del TaoFest, che ha dichiarato: “Dodici anni fa avevo un sogno: realizzare un film che parlasse di un senzatetto che viveva nella città di New York. Un film autentico, reale, che parlasse al cuore delle persone. Volevo dare vita a una storia che fosse universale e portarla in giro per il mondo come sto facendo adesso. Ovviamente un film non basta, ci vuole l’impegno di tutti e mi ha commosso ciò che stanno facendo i leader politici italiani. Ho colto immediatamente l’invito di Tiziana Rocca, ma l’ho fatto con l’intenzione di rendere il mio film, a cui ho dedicato dodici anni della mia vita, qualcosa di importante anche per Taormina e per l’Italia”.

C’è un problema di cultura, c’è un problema di sensibilità, – ha affermato il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti-. Chi rappresenta i cittadini deve sapere che uno dei suoi compiti fondamentali è destinare una parte della ricchezza che i cittadini consegnano alla collettività attraverso le tasse deve tornare agli invisibili, a coloro che non hanno la forza di rappresentarsi. Abbiamo scelto di costruire questo strumento attraverso Fio.Psd, un’organizzazione che fa un lavoro straordinario: tiene insieme tante diverse realtà locali che sono nate dalla volontà dei cittadini. Tutti devono avere un luogo, una casa che è parte della loro identità”.

Per dare concretezza a questa intenzione per la prima volta in Italia è stato approvato un Piano nazionale di lotta alla povertà ed è stato creato un piano di bilancio dedicato, destinando 1 miliardo di euro l’anno.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi