PALERMO – Dal 25 al 26 giugno torna la due giorni all’insegna dell’artigianato, delle arti e delle creazioni a Villa Castelnuovo. Spazio anche all’intrattenimento, allo svago e a degustazioni di prelibatezza tipiche siciliane.

Un altro weekend all’insegna dell’artigianalità e dell’hobbistica sta per tornare a Palermo. Dal 25 al 26 giugno, Villa Castelnuovo, sita in Viale del Fante accanto al Teatro Di Verdura, ospiterà all’interno del meraviglioso parco settecentesco il quarto appuntamento con la mostra-mercato “ La Sicilia che c’è “.

Dalle ore 18 alle 24 gli artigiani aderenti all’iniziativa esporranno al pubblico le proprie creazioni, sapientemente realizzate a mano nei materiali più disparati.

Ad organizzare l’evento è, nuovamente , il maestro ceramista Nino Parrucca, celebre in tutto il mondo per le particolari ceramiche dipinte a mano nel caratteristico stile che connota con modernità la tradizione siciliana.

Sono molto entusiasta di rinnovare l’appuntamento con La Sicilia che c’è. E’ l’occasione giusta per dare spazio alla preziosa creatività dei nostri artigiani locali, per far conoscere nuove forme d’arte, ma anche per valorizzare un sito di forte interesse storico-artistico per la nostra città e , fino a qualche tempo fa, poco conosciuto“- afferma Nino Parrucca.

All’interno della mostra-mercato non mancheranno momenti di svago: la villa, infatti, farà da cornice ad esibizioni di ballo e momenti di spettacolo.

La direzione artistica dell’intrattenimento è affidata a Christian Carapezza, che sabato 25 dalle 19,30 in poi presenterà le coreografie delle sensuali danzatrici di danza del ventre del gruppo “ Deborah Serina e le Rose d’Oriente“; interverranno, inoltre, l’intrattenitore Tony Carbone, la ballerina Helena Russo e a Lilly e Valeria di Francesco.

Un gradito ritorno, soprattutto per i più piccoli, sarà anche la presenza dell’Associazione La Fianna che con costumi, ambientazioni e giochi medievali immersi nel verde ricreerà un villaggio medioevale.

I momenti salienti dell’evento saranno immortalati dai fotografi Giuseppe Ragusa e Roberto Lo Bianco, mentre il service audio-video-luci  sarà curato da Pavels Service.

Il punto ristoro sarà aperto per sorseggiare un fresco drink  o per cenare in un’oasi verde godendosi il fresco delle prime sere d’estate.

Ingresso libero.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi