CATANIA – Potatura delle piante, riparazione della fontana e sistemazione di una parte del manto stradale. Continua il piano di recupero di piazza Chiesa Madre a San Giovanni Galermo. Un processo cominciato il mese scorso, con l’installazione dei paletti dissuasori anti parcheggio selvaggio, e che prosegue oggi con la riqualificazione di una delle più importanti piazze del territorio. Un obiettivo reso possibile grazie al costante impegno di Giuseppe Zingale, vice presidente della municipalità di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”, del presidente di quartiere Emanuele Giacalone e del consigliere comunale Giuseppe Catalano.

“Una sinergia continua e costante, cominciata sin dal primo momento del nostro insediamento, – afferma Zingale – che, con l’attuale amministrazione comunale, ci ha consentito di portare a termine lavori mai cominciati nei anni passati. Piazza Chiesa Madre è uno snodo nevralgico per il traffico dai paesi dell’hinterland, in entrata e in uscita da Catania, soffocato dalle auto parcheggiate in doppia fila e all’interno degli spazi pedonali. Per la gente diventava praticamente impossibile perfino sedersi sulle panchine. Oggi l’area è finalmente riqualificata con la fontana riparata per la quarta volta. L’appello che vogliamo lanciare ai cittadini, quindi, è sempre quello di avere maggiore rispetto del bene pubblico”.

 Finito questo intervento gli operai comunali si sono concentrati sulla potatura del verde in via Badia e Largo La Madonnina. “Il prossimo passo – conclude il vice presidente della municipalità di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo – sarà la pulizia del sistema di caditoie in zona e al potenziamento della segnaletica orizzontale e verticale in tutto il quartiere”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi