C’è poco da fare, gli Inglesi non hanno perso il vizio di incasinare il mondo – vedi Medio Oriente.
Comunque la UK non è mai stata “veramente” europea, era sempre più in sintonia con gli USA e sembrava spesso che la loro “mission” fosse remare contro i partner. E secondo me gli americani erano contro il Brexit soprattutto perché temevano di perdere il loro agente nella UE.

Se non fosse per il pericolosissimo precedente e il possibile effetto domino, e se fossi sicuro che l’Europa finalmente capirà che bisogna rivedere le regole e andare verso una vera fusione politica (ma figurati se ce la facciamo: gli orticelli tendono a moltiplicarsi, altro che…), oggi sarei addirittura contento.

Comunque cari Inglesi, ora che avete deciso di andarvene per i fatti vostri trascinandovi dietro pure i poveri Scozzesi che volevano rimanere (attenti che ora saranno loro a farvi il referendum per piantarvi e ridiventare europei…) è giunto il momento di dirvi una cosa che, nell’amicizia, vi avevamo taciuto: il vostro pudding fa terribilmente, imgseltdisperatamente schifo.

Carlo Barbieri

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Carlo Barbieri

Carlo Barbieri è nato nel 1946 a Palermo. Si autodefinisce un chimico arrugginito e un marketer pentito prestato alla letteratura. Nella sua “prima vita” è stato manager in una multinazionale chimica americana ed è visssuto a Palermo, Catania, Teheran, Il Cairo. Adesso scrive racconti e gialli e risiede a Roma; Carlo Barbieri è titolare di rubriche su “Sicilia Journal” e “Malgradotutto”, e collabora con Ultima Voce e Fatti Italiani

Post correlati

Scrivi