BRUXELLES – “Dal sottosegretario ai Trasporti, Simona Vicari, non ci aspettiamo una lezione sull’iter della continuità territoriale per la Sicilia, ma un’azione di pressione politica e istituzionale che vada oltre i meri annunci sotto elezioni, affinché la Regione Siciliana convochi la conferenza di servizi per l’attuazione concreta e reale di tale misura”. L’europarlamentare del Movimento Cinque Stelle, Ignazio Corrao, replica così alla senatrice Simona Vicari, intervenuta in Commissione Europarlamentare sulla questione della continuità territoriale.

“Ad oggi – spiega Corrao – non siamo solo noi a smentire la senatrice e sottosegretaria alfaniana Vicari che ad Aprile, in piena campagna elettorale, aveva lei stessa proposto, attraverso il proprio sito web, l’interlocuzione con la Commissione Europea, interlocuzione oggi smentita sia dalla stessa Commissione Europea, che dal suo collega di partito, ovvero il deputato siciliano Minardo che conferma la nostra tesi secondo la quale ad oggi questa vicenda sia stata soltanto una propaganda politica, riconducibile alla campagna elettorale in Sicilia, peraltro in quei territori come Alcamo o Vittoria, vicini a degli scali aeroportuali, dove la popolazione in vista della stagione estiva ha una aspettativa maggiore. La Vicari, probabilmente, non si accorge che la Regione Siciliana è governata dalla stessa maggioranza del governo di cui fa parte, regione che a quanto pare potrebbe vedersi ridurre la somma iniziale di 20 milioni di euro a circa 15 milioni. Dal sottosegretario Vicari – conclude l’eurodeputato – ci aspettiamo, quindi, una maggiore pressione politica nel confronti del suo governo e che la risposta concreta sia l’imminente convocazione della conferenza servizi”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi