CATANIA – Presso il Tribunale di Catania si è svolto un’ incontro fra il procuratore capo, Carmelo Zuccaro, e Francesco Zaccà, presidente provinciale dell’associazione “Armieri” confcommercio, il quale si è recato in visita per porgere le congratulazioni e l’augurio di buon lavoro al neo nominato alla massima carica della procura distrettuale. L’incontro è stata anche un’occasione per fare una breve disamina sulle problematiche che affliggono l’imprenditoria sana nel catanese e ne soffocano le molteplici potenzialità che il territorio potrebbe esprimere in termini di produttività con conseguenti ricadute positive a livello occupazionale.

«Sicurezza e legalità sono i due pilastri che garantiscono la vivibilità del territorio e che generano la tranquillità necessaria e le condizioni per il progredire di qualunque attività sana – ha dichiarato Zaccà –. Magistratura e forze dell’ordine già da tempo sono impegnati in una incessante lotta al malaffare che dovrebbe invertire la tendenza alla fuga dall’isola e creare i presupposti per tornare ad essere attrattivi non solo per i giovani che vogliono costruire un futuro nella loro città, ma anche per gli investitori stranieri».

«Nell’ incontro con il procuratore Zuccaro – continua Zaccà – ho riscontrato una persona che all’alta professionalità coniuga una forte carica di umanità ed una sensibilità non comune rispetto alle molteplici problematiche che attanagliano la nostra città, qualità che lo hanno contraddistinto in passato nella sua lunga attività e che appartengono a quelle persone che fanno la differenza, di cui Catania oggi ha tanto bisogno».

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi