CATANIA – I problemi ed i disagi che gli abitanti di via Raccuglia a Monte Po vivono a causa di un’amministrazione completamente sorda alle loro esigenze è evidente a tutti. Dopo la questione legata al taglio dei rami, l’ultima emergenza riguarda il nodo riguardante i roghi. Incendio che puntualmente si è sviluppato domenica, a causa probabilmente dell’afa estiva, ed è stato alimentato dal fogliame e dai tronchi lasciati ai bordi della strada per settimane dagli operai comunali che hanno potato alcune piante in zona.
La conseguenza inevitabile è stata una giornata di panico per i residenti di via Raccuglia che non hanno potuto fare altro che chiamare i pompieri e restarsene chiusi a casa. Scampato il pericolo in tutta la strada restano le tracce evidenti sulle case e sulle auto parcheggiate di una potenziale tragedia che poteva essere evitata in tutti i  modi se solo quest’amministrazione avesse agito con competenza e responsabilità. Oggi il territorio paga il cronico disinteresse che il sindaco di Catania ha nei riguardi di un’area abitata da centinaia di famiglie. Io personalmente ho chiesto all’assessore al ramo di intervenire con decisione e salvaguardare così l’incolumità di tantissimi catanesi. Proposte puntualmente cadute nel vuoto e nel frattempo il quartiere teme che possa scoppiare un nuovo incendio da un momento all’altro.
Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi