VALVERDE – Valverde In Arte, elegante kermesse promossa dall’amministrazione Comunale, organizzata dall’Assessore al Turismo Luigi Torrisi, con il coordinamento di Clara Pennisi, prosegue tra il plauso generale sotto la brillante cura di Giovanni Cultrera.
Si registra grande attesa per La storia delle colonne sonore, concerto evento di questa sera che sarà accolto dall’incantevole sito del  Chiostro del Santuario della Madonna di Valverde, in Piazza del Santuario, alle ore 21. Ingresso libero. Indiscussa protagonista l’Italian Brass Band, diretta da Salvatore Distefano, che eseguirà un ricchissimo repertorio con musiche di Gershwin, Morricone, Williams, Rota, Bernstein, Bizet, Norman.

locandinaPer l’occasione interverranno 35 elementi: ottoni e percussioni. “Il gruppo nasce nel 2001 ed è l’evoluzione naturale di laboratori di musica d’insieme delle classi di ottoni e percussioni del Conservatorio Vincenzo Bellini di Catania. Nel corso degli anni la formazione ha eseguito numerosi concerti per prestigiosi enti ed istituzioni musicali. Fanno parte della Band gli allievi del Conservatorio, insegnanti delle classi di tromba, trombone, corno e strumenti a percussione ed ex allievi che nel frattempo sono diventati musicisti professionisti. L’obiettivo è di valorizzare i giovani musicisti, importando la tradizione anglosassone delle Brass Band (che vantano una storia di circa 150 anni), sviluppando repertori originali, suggestivi e di grande interesse – sottolinea Giovanni Cultrera. L’organico è formato da soli ottoni e percussioni; pur ispirandosi a quello dei gruppi d’oltremanica, tiene conto della realtà italiana presentando alcune particolari differenze: la prima riguarda l’uso della Tromba al posto della Cornetta, strumento che in Italia è utilizzato assai raramente. Per le stesse ragioni d’opportunità, le parti di Tenor Horn sono eseguite con il Corno francese”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi