TREMESTIERI ETNEO – Il sindaco Santi Rando ha firmato una determina che istituisce l’unità di progetto intersettoriale per i  degli animali. Alla riunione di oggi erano presenti oltre al primo cittadino, l’assessore Evelyn Garofalo, la consigliera comunale, Maria Concetta Bordonaro designata presidente della consulta con la collega Nerina Tomaselli, il tenente Paolo Messina, il maresciallo della locale stazione Carabinieri Paolo Alotta e Francesco Turrisi ex assessore nella passata amministrazione. Il sindaco Rando in merito al progetto ha evidenziato: “Oggi abbiamo partecipatoalla prima riunione della Consulta per i diritti degli animali proprio per mettere a pieno regime l’istituto della consulta che vede l’amministrazione comunale partecipe assieme alla cittadinanza con l’Asp in un organo dedito a monitorare tutti quei problemi legati all’adozione, alla sterilizzazione e all’integrazione degli animali di affezione finalizzato soprattuttoalla sicurezza dei cittadini e a tutto ciò che è legato al randagismo e alle colonie feline. Stiamo potenziando i mezzi e creeremo una fitta rete di rapporti con altri comuni, le associazioni di settore ma soprattutto con l’Asp nell’intento dirafforzare l’azione e renderla coordinata”. Anche la Presidente della consulta Bordonaro afferma che: “E’ fondamentale rendere la consulta operativa per concretizzare tutti quei problemi legati al mondo degli animali. Tenendo sempre presente le problematiche legate alla tutela degli animali e alla sicurezza del cittadino”. Per l’occasioneè intervenuta anche l’assessoreGarofalo con delega per il randagismo, nonché consigliere comunale che ha detto: “Abbiamo approvato l’istituzione della consulta e dell’ufficio dei diritti per gli animali che completa l’iter iniziato con la votazione in consiglio comunale del regolamento sul randagismo e le adozioni canine, istituendo un gruppo di lavoro attivo e competente in grado di affrontare e risolvere le problematiche esistenti sul territorio”.

 

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi