Carmelinda Comandatore

Un miliardo di dollari: è questa la cifra che Ryanair investirà nel 2017 in Italia, immettendo 10 nuovi aeromobili e 44 nuove rotte. Il nuovo piano di sviluppo, che non ha precedenti in Italia e che è stato annunciato ieri dall’amministratore delegato della compagnia aerea irlandese, Michael O’Leary, nel corso di una conferenza stampa con il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, e il presidente Enac Vito Riggio, creerà nuove e significative opportunità di turismo e darà una boccata di ossigeno alla crisi occupazionale italiana. Si prevede, infatti, la creazione di 2.250 nuovi posti di lavoro e una crescita record di traffico a oltre 35 milioni nel 2017 (+10%).

“Il nuovo piano di sviluppo – dichiara  Michael O’Leary – nasce dalle iniziative prese dal Governo e dal presidente Matteo Renzi di annullare l’incremento di 2,50 euro della tassa municipale dal 1 settembre”, che aveva portato Ryanair ad annunciare l’intenzione di lasciare l’aeroporto di Alghero. Il ministro Delrio si è detto “fiducioso di poter raggiungere un accordo entro la fine di settembre”, che possa scongiurare l’abbandono dell’aeroporto sardo, per cui è in corso il progetto di privatizzazione, che potrebbe permetterne la riapertura già a novembre. Segnali positivi anche dallo stesso O’Leary che ha commentato: “Se la privatizzazione dell’aeroporto di Alghero va bene, siamo pronti a riaprire la base. Siamo estremamente grati al presidente del Consiglio Renzi e al ministro Delrio per l’adozione di queste misure atte a favorire la crescita del turismo italiano, crescita che sarebbe stata persa, in favore di altri paesi dell’Unione Europea come Polonia, Spagna e Grecia, se l’aumento della tassa comunale non fosse stato annullato, e le linee guida aeroportuali non fossero state riformulate per conformarsi alle norme comunitarie».

Investimenti in Sicilia. Meno di un mese fa Ryanair aveva annunciato un investimento da 100 milioni di dollari per l’aeroporto di Catania con l’inserimento di un nuovo aeromobile di base a Fontanarossa e 13 nuove rotte, tra cui Berlino, Malta, Milano Malpensa, Perugia e Trieste, oltre a voli aggiuntivi per Eindhoven, che faranno volare 2,6 milioni di passeggeri l’anno da e per l’aeroporto etneo.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi