CATANIA – L’attesa è terminata, sono stati resi noti i nomi dei 13 team ammessi alla seconda fase di Start Cup Catania 2016, la busineSs plan competition promossa dal CAPITT, il Centro per l’Aggiornamento delle Professioni e per l’Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico dell’Università di Catania, presieduto da Rosario Faraci, che ha dichiarato: “Ci avviamo, come sempre, verso l’autunno caldo delle start up, quando tutti i programmi di sostegno all’imprenditorialità giovanile promossi dal CAPITT convergono su Start Cup Catania. Sarà, come sempre, una bella competizione in cui i tredici team in gara saranno supportati dai professionisti selezionati dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Catania, con il quale due anni fa abbiamo sottoscritto un accordo perché siamo convinti che anche il mondo delle professioni debba avvicinarsi all’ecosistema delle start up. Abbiamo lavorato per tutto il 2016 in prospettiva di Start Cup Catania. Ricordo che da Start Up Your Business (allestito ad Economia Aziendale e concluso ad aprile) e da Start Up Academy (organizzato alla Scuola Superiore di Catania e concluso a START CUP CATANIA 8 TEAMgiugno) i gruppi vincitori sono stati ammessi di diritto alla seconda fase di Start Cup Catania unitamente agli otto team appena selezionati. Da Catania poi l’iniziativa spiccherà il volo verso Palermo, dove a fine ottobre ci sarà Start Cup Sicilia, e poi verso Modena dove tutte le Università italiane saranno in gara tra loro per individuare il team che vincerà il Premio nazionale per l’innovazione”.

C’è grande fermento imprenditoriale a Catania da alcuni anni – continua il presidente del CAPITT – e l’Università è parte attiva di questo ecosistema in via di sviluppo. E’ bello vedere che studenti, laureati e persino qualche professore decidano di scommettersi, mettendosi in gioco e partecipando alla business plan competition. Ma è ancora più bello leggere queste pagine dell’Economia della Speranza che, nel grande libro dei fatti economici del nostro territorio, fanno da contraltare alle tante pagine dell’Economia della Crisi che purtroppo da tempo attanaglia Catania e il suo hinterland”.

Gli otto team, selezionati dall’Università di Catania, che concorreranno all’assegnazione di due premi in denaro, rispettivamente di 5.000 e 3.000 euro, sono: Site Assistant Engineering made simple, Connessi In-presa diretta, Organic Energy, FYDo, Civico 3D The value of home searching, Ammucca “Social eating Kilometro 0”, SIRAgorà e Pharma Truck.  Completano la lista di aspiranti imprenditori Risparmialì e Donadonando, arrivati ex aequo sul podio di Start Up Your Business, insieme a Skip-I, Taskjob e Grain Coffe, vincitori di Start Up Academy.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi