ACI BONACCORSI (CT) – Lo avrebbe accusato falsamente di averle rubato oggetti e attrezzi da lavoro e negli ultimi giorni ha avuto la sensazione di essere pedinato dalla donna. Per questo Florin Cardos, 26 anni, romeno da nove anni ad Aci Bonaccorsi, nel Catanese, avrebbe ucciso il 18 giugno scorso Angelina Cantarella, facendole sbattere la testa più volte su un gradino dell’ingresso nel pollaio di proprietà della 76enne. A rivelare il movente è stato l’assassino nella confessione resa ai carabinieri dopo il fermo disposto dalla Procura di Catania, due giorni fa. Nella sua abitazione militari dell’Arma hanno trovato vestiti sporchi di sangue e circa 2.000 euro oltre al bancoposta rubati alla vittima. A mettere i carabinieri sulle sue tracce sono state le immagini di una telecamera di sicurezza che riprendono il romeno uscire dal luogo del delitto. I primi a intervenire, due giorni dopo sono stati i carabinieri della stazione di Viagrande, dopo una segnalazione di alcuni nipoti della donna che non avevano notizie della zia.

(fonte: ansa.it)

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi