ACI CASTELLOLo specchio acqueo dell’Area marina protetta Isole Ciclopi gestita dal centro di ricerca del Cutgana dell’Università di Catania e dal Comune di Aci Castello ha ospitato domenica scorsa la sesta edizione della regata “Le vele dei Malavoglia” organizzata dal Circolo Nautico Lachea. Un’edizione che ha registrato la partecipazione di ben 30 imbarcazioni provenienti dai circoli etnei come il NIC, Tamata, Circolo nautico Lachea, dal Circolo Velico Marina di Riposto e dalle sezioni di Catania e Riposto della Lega navale italiana.

A trionfare nella classe scafi superiore ai 10 metri è “Nopaquie” dell’Istituto statale di istruzione superiore Politecnico del mare “Duca degli Abruzzi” di Catania diretto da Brigida Borsellino con al timone il docente Ottavio Tirantola e con un equipaggio interamente composto da studenti.ACI CASTELLO 2

L’imbarcazione, appartenente alla Lni Catania, ha coperto il percorso in 2 ore 8 minuti davanti a davanti a “Ghost” dell’armatore Angelo Greco del Nic Catania e “Ionia 97” di Franco Matassa della Lni Catania.

Una regata che ha appassionato anche il numeroso pubblico presente sui lungomare dei Ciclopi di Aci Trezza, Scardamiano di Aci Castello e Catania.

Le imbarcazioni si sono affrontate lungo un percorso di oltre 12 miglia nautiche disegnato tra il piccolo golfo di Aci Castello, al largo della baia di Capomulini, Punta Aguzza, Ognina, San Giovanni Li Cuti ed il molo nord del porto di Catania con arrivo nello specchio acqueo dell’Amp Isole Ciclopi tra Aci Castello e Aci Trezza.

Nei prossimi giorni la cerimonia di premiazione alla presenza del presidente del Circolo Nautico Lachea, Mimmo Ferlito, e del presidente del comitato di regata, Sebastiano D’Ambra.

 

ACI CASTELLO 3I primi tre classificati in tempo compensato delle diverse classi.

Classe Gran Crociera: Dafne di Gaetano Sisalli (Scirocco Marina di Ragusa), Magie di Vincenzo De Filippo (Nic Catania), Rivetto di Vincenzo Minelli (Circolo velico di Marina di Riposto).

Classe scafi inferiori agli 8 metri: Moretto di Giovanni Grasso (Circolo velico di Marina di Riposto), Woodstock di Mario Donini (Tamata), Lou Lou di Luca Zuppelli (Tamata).

Classe scafi 8-10 metri: Ghost di Angelo Greco (Nic), Pilgrim di Marina Foti (Lni Catania), Easy Perfection di Giuseppe Ricca (Tamata).

Classe scafi superiori ai 10 metri: Nopaquie di Ottavio Tirantola (Lni Catania), Ionia97 di Franco Matassa (Lni Catania), Aling Quan di Michele Nicolosi (Nic).

Alfio Russo – Cutgana, Università di Catania

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi