RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Con l’avvio della raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta, prevista con ordinanza n° 45 del 28/07/2014, operativa sin dal 1° agosto sono stati tolti all’improvviso e senza preavviso i cassonetti della spazzatura e giusto per aumentare la confusione è stato cambiato il calendario della raccolta differenziata (nelle zone dove già il servizio veniva effettuato), tutto ciò senza alcun tipo di 20140819_183157informazione alla cittadinanza se si esclude la pubblicazione della determina all’albo pretorio del comune. Dove è stata data una qualche informazione (grazie all’ausilio dei volontari dell’ass. carabinieri e della protezione civile) lo si è fatto con delle fotocopie illeggibili.
Non sono stati distribuiti né contenitori né gli appositi sacchetti utili a differenziare.
Inoltre il calendario stranamente prevede la raccolta dell’indifferenziata solo il sabato, mi chiedo: “ma è mai possibile conservare a casa pannolini dei bambini,pannoloni degli anziani e assorbenti per una settimana(da sabato a sabato)?, solo per fare un esempio.
Molti utenti (evidentemente non raggiunti da alcuna comunicazione) continuano a conferire i rifiuti nei luoghi dove prima erano collocati i cassonetti e il centro storico si presenta ai passanti con anonime buste di plastica piene di rifiuti ovunque abbandonate nei marciapiedi. Risultato: mentre la raccolta differenziata raggiunge il suo minimo storico, il paese si presenta sporco come mai prima d’ora.
Questo grande risultato va riconosciuto a una amministrazione che aveva come punto qualificante del programma elettorale la pulizia e il decoro della cittadina e il cui slogan oggi sembrerebbe essere diventato più tasse e monnezza per tutti.

Enzo D’Agata

Scrivi