ACIREALE – Visita a sorpresa di Vittorio Sgarbi. Il famoso critico d’arte è stato accolto dal vicesindaco Nando Ardita, che con lui ha visitato alcune chiese e palazzi nobiliari del centro storico esempi preziosi del patrimonio architettonico cittadino.

Il tour acese di Vittorio Sgarbi è partito dalla Biblioteca Zelantea, dove si è soffermato ad ammirare il ricco patrimonio librario e artistico. Sgarbi ha poi chiesto di visitare e ha manifestato grande interesse per tre antichi palazzi nobiliari privati del centro storico.

Nelle prime ore del pomeriggio, accompagnato dal consulente economico dell’Amministrazione, Salvo Nicotra, e da alcuni tecnici del Comune è entrato all’’interno del Teatro Bellini, di recente al centro degli studi di un work-shop organizzato dalla Fondazione e dall’Ordine degli Architetti di Catania. Nando Ardita e Salvo Nicotra  hanno illustrato il progetto realizzato dagli architetti per la riqualificazione del teatro ottocentesco, distrutto da un incendio nel 1952 e da allora nascosto alla vista della città. «E’ intenzione dell’Amministrazione, in attesa che si trovino i fondi per realizzare il progetto, mettere in sicurezza il teatro e riaprirlo come spazio espositivo, che torni ad ospitare nuovamente importanti eventi artistici e culturali per cui Acireale era nota a livello internazionale», ha spiegato Salvo Nicotra.

Alla fine della visita Sgarbi si è detto disponibile a dare il proprio contributo per rendere vivo il Bellini. «E’ un posto bellissimo, la cavea pur se ricostruita in cemento armato è interessante e si può proseguire anche con lavori in economia. Uno spazio come questo, essendo coperto, può essere un padiglione come quelli che hanno fatto la fortuna della Biennale di Venezia alle corderie dell’Arsenale, ha una dimensione cantieristica e si può immaginare un cantiere d’arte contemporanea. Qualche idea si può trovare, può essere ideale per la scultura, che si mette in evidenza negli spazi grezzi,- ha detto Vittorio Sgarbi-. Acireale ha una tradizione e non pensavo fosse tanto remota, una richiesta del Comune di Acireale in merito alle attività che possano riaccendere una tradizione culturale come quella di Acireale sarebbe sicuramente una proposta lusinghiera».

La visita del famoso critico d’arte è poi continuata all’interno della Basilica di San Sebastiano e lungo il quartiere del Suffragio fino al ponte delle Chiazzette.

«Siamo onorati come Amministrazione della visita di Vittorio Sgarbi, il suo interesse per il nostro patrimonio architettonico e culturale non può che renderci orgogliosi,- ha detto Nando Ardita-. E’ importantissimo il suo parere positivo sul progetto di recupero del Teatro Bellini. Ci esalta vederlo ammirato dalla struttura e da quello che potrà nascere  e cogliere la sua disponibilità e il suo appoggio per la delicata fase del rilancio».

Scrivi