Domani, venerdì 30 gennaio, alle 16.00  al Teatro Bellini di via Romeo ad Acireale sarà inaugurata la mostra “Teatro Bellini – La rivisitazione dello spazio”, organizzata dalla SdS di Architettura di Siracusa, in collaborazione con la Fondazione e l’Ordine degli Architetti di Catania e il patrocinio del Comune di Acireale. Dal 30 gennaio all’8 febbraio nel Foyer del Teatro Bellini saranno in esposizione le ricerche storiche, le sperimentazioni progettuali, le proposte concrete di riqualificazione progetti redatte in ambito universitario per la rivisitazione dello spazio del Teatro Bellini, curati dalla prof. Zaira Dato, dall’arch. Nicoletta Nicolosi e dal prof. Vittorio Fiore.

Stamattina l’evento è stato presentato in conferenza stampa. Erano presenti il sindaco, Roberto Barbagallo, l’assessore ai Lavori Pubblici, Nando Ardita, la prof. Zaira Dato e l’arch. Nicoletta Nicolosi della Sds Architettura Siracusa.

‹‹Ringrazio gli organizzatori e tutti gli studenti che hanno lavorato sul Bellini. Abbiamo scoperto in questi mesi, tutto l’impegno, lo studio e l’interesse per il nostro teatro. Peccato che tutti i progetti e le tesi siano rimaste chiuse nei cassetti per tanto tempo. Sono felice che la riapertura del foyer abbia riavviato questo processo, che è possibile grazie alla sensibilità e all’impegno dei professionisti, che si stanno spendendo per la riqualificazione del teatro. La riapertura del foyer è stata il primo passo, domani sarà accessibile anche il primo piano. Sono sempre più convinto che la cultura generi sviluppo e che Acireale e la Sicilia debbano puntare sulle proprie risorse culturali››, ha dichiarato il sindaco, Roberto Barbagallo.

L’architetto Nicoletta Nicolosi ha illustrato alla stampa i dettagli dell’inaugurazione. Domani alle 16.00 la conferenza si aprirà con i saluti del sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, del deputato regionale Nicola D’Agostino, del presidente dell’Ordine degli Architetti della provincia di Catania, Paola Pennisi, del presidente della Fondazione degli Architetti e della soprintendente ai Beni culturali ed ambientali di Catania, Fulvia Caffo.

L’attrice catanese Donatella Finocchiaro accompagnerà gli interventi con dei reading teatrali e la serata si concluderà con l’ascolto di alcune arie tratte da famose opere liriche eseguite dal coro lirico acese Namae (Nova Accademia Musica Aetnensis).

La mostra sarà aperta tutti i giorni dal 30 gennaio a domenica 8 febbraio dalle 17.00 alle 20.00.

 

Scrivi