ACIREALE – E’ stata firmata ieri a Palermo la convenzione tra il Comune di Acireale e l’assessorato regionale alle infrastrutture e mobilità per la demolizione dell’ecomostro sulla Timpa: l’iter, avviato alla fine dell’anno scorso, dopo una serie di riunioni operative tra l’amministrazione comunale, la procura di Catania, l’assessorato regionale alle Infrastrutture e il Genio Civile di Catania e l’Azienda regionale Foreste demaniali, dovrebbe concludersi entro l’estate 2015. Il progetto redatto dal Genio civile prevede una spesa di circa 260 mila euro e nei prossimi giorni sarà acquisito il parere dell’Azienda Foreste.

“Quando l’ecomostro verrà abbattuto sarà una vittoria per noi amministrazione, per la città, per il territorio e per quanti hanno a cuore  bellezza dei nostri luoghi. Quel mostro che deturpa la Riserva della Timpa è una ferita, che ci siamo presi l’impegno di sanare al più presto.”, ha dichiarato il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo.

“La Regione, come era già stato annunciato, si è impegnata formalmente alla compartecipazione con il comune di Acireale per tutto l’aspetto progettuale, fino alla gara d’appalto. Il Comune ha destinato all’abbattimento dell’ecomostro 150 mila euro del bilancio, l’assessorato regionale  coprirà la somma restante dal capitolo delle spese obbligatorie relative alle demolizioni. Tra pochi giorni acquisiremo il parere dell’Azienda Foreste, aspetteremo la chiusura del bilancio regionale e, portati a compimento altri piccoli adempimenti, il progetto, di competenza del Genio civile, potrà andare in gara. Speriamo dunque che entro l’inizio dell’estate possano iniziare i lavori”, ha aggiunto.

Scrivi