ACIREALE – Il Carnevale è stato al centro dell’ultima seduta di consiglio comunale. Ieri sera nel salone dell’Ex Angolo di Paradiso il presidente della Fondazione del Carnevale, Antonio Coniglio, ha presentato la sua relazione sull’edizione invernale e, con il direttore artistico Giulio Vasta, ha illustrato al consesso il pre-programma del “Carnevale di Acireale d’estate”, che andrà in scena dal 31 luglio al 2 agosto.

“Il punto di forza del Carnevale lo conosciamo tutti: il format. Il nostro è un carnevale di parata che ruota intocarro-carnevale-acireale-960x520rno ai suoi protagonisti: i carri e le macchine infiorate. Sono il prodotto da pubblicizzare, quello che noi offriamo ai visitatori ed ai turisti: il nostro tratto distintivo e peculiare. Bisogna progettare gradualmente l’organizzazione di un vero e proprio sistema della cartapesta: un museo della cartapesta, una scuola della cartapesta, le botteghe della cartapesta. Una Cittadella del Carnevale che, oltre gli interventi ordinari, venga riqualificata in modo da divenire un polo di attrazione per visitatori e turisti. Il nostro Carnevale manca di indotto turistico. Come una manifattura di straordinario valore non rende al massimo se non viene “offerta”, se non viene pubblicizzata, il nostro Carnevale non renderà mai al massimo se non verrà affrontata, in maniera sistemica, la questione del suo inserimento nei mercati turistici. La Fondazione propone di differenziare l’offerta unica del Carnevale in tre momenti dell’anno”, ha annunciato Antonio Coniglio
Dopo la relazione il presidente della Fondazione del Carnevale ha ascoltato e risposto alle proposte e alle considerazioni dei consiglieri comunali. La discussione sul Carnevale continuerà la prossima seduta, in programma domani sera.

Scrivi