ACIREALE − A  Palazzo del Turismo di Acireale, il sindaco, Roberto Barbagallo, ieri ha incontrato il nuovo commissario liquidatore delle Terme, Gianfranco Todaro. Erano presenti l’assessore all’Urbanistica e all’Ambiente, Francesco Fichera, il consigliere comunale Giuseppe Ferlito e il rappresentante del Forum permanente sulle Terme di Acireale, Mario Scandura.

«Avviamo un nuovo contatto con il nuovo commissario liquidatore delle Terme, sembra ormai una storia infinita. Abbiamo voluto incontrare l’avvocato Todaro per capire bene quale sia il suo progetto a breve termine, in attesa che la Regione si decida a pubblicare il bando per la gestione privata. Siamo d’accordo sul fatto che sia l’unica strada possibile e riteniamo che si debba fare in fretta. Purtroppo siamo arrivati ad una situazione drammatica. Le Terme sono chiuse, la situazione debitoria è pesante, oltre ad Unicredit anche il Comune avanza crediti, ma dobbiamo spingere, fare ciascuno la propria parte per tutelare un patrimonio prezioso, che può e deve essere motore di sviluppo primario per Acireale», ha dichiarato il sindaco, Roberto Barbagallo.

L’assessore Francesco Fichera ha sottolineato l’importanza di portare avanti nei prossimi mesi un confronto attivo e un dialogo tra le parti, coinvolgendo anche il Forum permanente, che possa dare un contributo consapevole, legato alle esigenze del territorio.

«Dobbiamo arrivare al bando per una gestione privata, è l’unica soluzione al momento prospettabile. Sto disponendo con un gruppo di professionisti la creazione di un data room da allegare all’avviso per la manifestazione d’interesse e far sì che i potenziali investitori comprendano la situazione delle Terme. Negli anni la società non è stata gestita in maniera eccellente, l’esposizione debitoria ammonta a più di 11 milioni di euro, sto prendendo contatti con i creditori per chiedere una moratoria nell’attesa del bando, essendo stata chiesta nell’ultima udienza la vendita di alcuni beni. E’ segnale di sensibilità l’invito del sindaco, è importante che sia collaborazione con il territorio acese e auspico che, con l’Amministrazione e il Forum continui un percorso di collaborazione per dare segnali positivi al territorio, a partire dalle piccole rifunzionalizzazioni che ci consentano almeno di tenere vive le Terme di Acireale», ha dichiarato il commissario liquidatore, Gianfranco Todaro.

Scrivi