In merito alla notizia della mancata iscrizione dell’Acireale Calcio a 5 al campionato di serie A2, l’Amministrazione comunale, con in testa il sindaco, Roberto Barbagallo, e l’assessore allo Sport, Francesco Carrara, esprime il proprio rammarico. L’Amministrazione precisa: “Essendo scaduto il termine utile per la presentazione della documentazione necessaria all’iscrizione dell’Acireale Calcio a 5, accogliamo la brutta notizia con delusione e rammarico. Dopo aver comunicato la disponibilità del PalaTupparello, come sede delle gare e degli allenamenti, abbiamo personalmente contattato la società del Calcio a 5 per invitarla a presentare la documentazione necessaria per la firma del nulla osta per l’utilizzo dell’impianto, iter che non aveva nulla di diverso rispetto a quello delle passate stagione e che tutte le società sportive seguono ogni anno per l’utilizzo degli spazi comunali.  Subentra un’innegabile delusione, dopo la speranza maturata nei giorni passati, quando, dopo la trattativa con il privato che gestisce la struttura, eravamo riusciti ad ottenere la piena disponibilità dell’impianto, in attesa della ristrutturazione del Palavolcan, proprio per scongiurare quanto invece è comunque accaduto.  Purtroppo è evidente che la crisi economica non possa non colpire anche lo sport, e comprendiamo le difficoltà nel sostenere i costi per impostare e gestire una squadra che ha raggiunto ed ha mantenuto in questi anni livelli tanto alti e risultati tanto importanti nel futsal nazionale. Ribadiamo, qualora fosse ancora poco chiaro, che era piena intenzione e massimo interesse dell’Amministrazione comunale trovare la soluzione che consentisse alla città di non perdere una realtà sportiva tanto importante”. Una notizia che lascia esterrefatto il mondo del Calcio a 5 e dello sport acese in generale. Appena una settimana fa il presidente granata Pippo Marino assicurava la partecipazione dei granata alla seconda serie nazionale, adesso decisione di chiudere l’attività, settore giovanile compreso. Alla base di tutto i problemi legati all’impiantistica. Nel novembre scorso una tromba d’aria rese inagibile il Pala Volcan: trequarti di campionato furono caratterizzati da continue peregrinazioni in campi neutri.

Scrivi