La straordinaria esperienza di un campus  del Lions International in Norvegia e Finlandia per due alunne del Liceo Scientifico “Archimede” di Acireale
ACIREALE – Lo scorso 8 novembre in un noto locale del centro storico di Acireale il Lions Club e il Leo di Acireale hanno organizzato una bella cerimonia per festeggiare le due studentesse del Liceo Scientifico “Archimede” di Acireale che l’estate scorsa, dopo una rigida selezione, sono state scelte per partecipare, nell’ambito del progetto del Lions Club International “Scambi giovanili”, ad un campus di circa tre settimane all’estero assieme a tanti altri giovani tra i 17 e i 21 anni provenienti da ogni parte del mondo. Le due alunne che hanno attuato questa straordinaria esperienza sono Anna Sciacca e Lea Susanna Ciancitto, che sono andate rispettivamente in Norvegia e in Finlandia. Le due giovani, con l’ausilio di immagini originali realizzate nei luoghi visitati, hanno esposto in modo brillante la loro esperienza al numeroso pubblico intervenuto e hanno ricevuto il plauso unanime dei presenti. L’incontro è stato introdotto dal dott. Silvio Cavallaro, presidente Lions, e dall’ing. Elena Licciardello, presidente Leo. Presente, tra gli altri. il dr. Pietro Currò, presidente del club nell’anno precedente in cui si è svolta la selezione dei partecipanti. Lo scopo dell’iniziativa, illustrata puntualmente dal responsabile del service preside Rosario Musmeci, è quello di agevolare i rapporti di amicizia, di comprensione, di condivisione, di accettazione reciproca, di tolleranza, e gettare pertanto le basi di un avvenire in cui la fratellanza possa abbracciare tutti i popoli senza distinzione di razza, colore, religione, convinzione politica. Tali campus vengono fatti in tutti i cinque continenti e vengono finanziati, per quanto riguarda vitto e alloggio, dal Lions International. Dall’anno scorso il Lions acese ha preso parte a tale esperienza addossandosi le spese del viaggio e dell’assicurazione. La scelta dei partecipanti viene effettuata attraverso una prima selezione che interessa, per quanto riguarda il Club acese, gli studenti delle quarte classi degli Istituti scolastici di Acireale che abbiano conseguito nello scrutinio finale del terzo anno la promozione alla classe IV con almeno 8/10 in ciascuna delle discipline di insegnamento e che abbiano una buona conoscenza della lingua inglese certificata dagli enti Trinity o Cambridge. Gli alunni che superano questa prima selezione vengono sottoposti ad un colloquio da parte di una commissione Lions di cui, quest’anno, hanno fatto parte il presidente pro tempore Pietro Currò, il responsabile del service Rosario Musmeci, il socio preside Giovanni Vecchio, il prof. Gregorio Monaco, l’insegnante di inglese Maria Teresa Faraci e la professoressa di madre lingua inglese Philippa Scott.  Il report dei 15 giorni di campus in Norvegia dell’alunna Anna Sciacca è stato valutato primo ex aequo a livello nazionale per cui riceverà un pubblico riconoscimento da parte del Governatore in occasione della Conferenza d’autunno del distretto Lions Sicilia che si svolge in questo mese di novembre a Taormina. Da segnalare, infine, che da alcuni anni il Lions Club Acireale ospita, in un pomeriggio del mese di luglio, i ragazzi (da 15 a 20) partecipanti al campo “Trinacria” e provenienti da tutto il mondo. Ai partecipanti viene fatto visitare il centro storico della città e viene loro offerto un assaggio delle specialità dolciarie acesi.
Giovanni Vecchio

Scrivi