ACIREALE − È stata la stessa donna stanotte a chiedere aiuto al 112. Il marito, O.H., 53enne, originario dei paesi bassi,   colto da raptus per motivi legati a delle problematiche di carattere economico, ha iniziato  a sfasciare il mobilio di casa ed alle rimostranze espresse dalla moglie e dal figlio 27enne ha prima iniziato a lanciare oggetti contro i due e poi, impugnando un coltello, ha minacciato di trafiggerli. Fortunatamente sul posto, nella frazione acese di Stazzo,  sono giunte in tempo due pattuglie del radiomobile di Acireale (CT) e della Stazione di Guardia Mangano che entrate nell’appartamento hanno immobilizzato ed arrestato l’aggressore. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

Scrivi