ACIREALE – E’ stato presentato stamattina in conferenza stampa al Palazzo del Turismo il programma della Festa Barocca in onore della Patrona della Diocesi e della Città, Santa Venera. I solenni festeggiamenti sono organizzati dalla Città di Acireale, la Deputazione della Reale Cappella Santa Venera, il Circolo Santa Venera e la Diocesi di Acireale.

Erano presenti il sindaco, Roberto Barbagallo, il presidente del Consiglio Comunale, Rosario Raneri, il cappellano della Reale Cappella e arciprete-parroco della Cattedrale, Roberto Strano, la Deputazione della Reale Cappella, presieduta da Fabio Grippaldi, e il Circolo Santa Venera, presieduto da Maurizio Massimino.

‹‹Il Comune anche quest’anno ha voluto sostenere, nonostante le difficoltà, la festa della Santa Patrona, nella convinzione che sia un momento importante per tutta la comunità. Santa Venera è una festa religiosa, ma è legata all’identità, alle radici culturali e alla tradizione della città. E’ inserita nel cartellone delle manifestazioni estive cittadine. Ringrazio per l’organizzazione la nuova Deputazione, che si è arricchita di due nuovi membri, tra cui una donna, la prima nella storia a far parte della Deputazione, e il Circolo Santa Venera. Sono contento del programma, che prevede oltre ai tanti momenti di preghiera e raccoglimento, lo spettacolo di “Fontane Danzanti”, offerto dal Circolo, e lo spettacolo piromusicale, due appuntamenti suggestivi, che, sono certo, richiameranno tanti visitatori ad Acireale››, ha dichiarato il sindaco, Roberto Barbagallo.

Scrivi