Il Comune di Acireale ha presentato istanza per l’inserimento nel Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate. La proposta prevede la riqualificazione dell’area “San Cosmo-Loreto-Balatelle”, il progetto definitivo prevede un importo di 4 milioni 264 mila euro, di cui 1 milione 997 mila euro da finanziare con le risorse previste dal bando “Interventi per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate”, emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità.

L’intervento ha l’obiettivo di far fronte alle emergenze socio culturali dell’area, tramite il potenziamento dei servizi per le face più deboli della popolazione per migliorare il livello di qualità della vita. Sono stati inseriti nel progetto la realizzazione dell’area attrezzata con bambinopoli e campi sportivi, la messa in sicurezza del viale Cristoforo Colombo, tra via Lazzaretto e via Loreto, la riqualificazione del parco di Belfrontizio, il completamento del salone parrocchiale del complesso religioso dei santi Cosma e Damiano, la realizzazione di un ‘area a parcheggio per bus navetta e autovetture con rotatoria di sicurezza tra viale Colombo e via degli Ulivi e la ristrutturazione dell’ex scuola materna da destinare a “Scuola dei Mestieri”.

«E’ fondamentale intercettare qualunque risorsa possa consentire il recupero e lo sviluppo della città. Il progetto è ambizioso, integra una pluralità di interventi e consentirà la diretta riqualificazione urbanistica, infrastrutturale, ambientale e paesaggistica e dei servizi in una vasta ed importante area della città. Obiettivi della proposta che aderisce perfettamente alle finalità del bando sono il miglioramento della qualità della vita, il contenimento delle marginalità ed il contestuale potenziamento delle attività economiche,-spiega il sindaco Roberto Barbagallo-. Gli interventi di rigenerazione urbana consentiranno inoltre la promozione di attività didattiche, culturali e sportive in un quartiere che è sempre meno periferia e sempre più popolato e necessità della massima attenzione e di tutte le azioni utili a sanare le condizioni di degrado».

Acireale, 02 dicembre 2015  U. S. Licia Castorina (Odg Sicilia 145784)

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi