ACIREALE − Acireale avrà in via Catusi il suo principale Centro di Raccolta dei Rifiuti urbani, il progetto sarà finanziato dall’Assessorato regionale dell’Energia e dei Servizi di pubblica utilità per 1.855.000.00 euro.
La notizia è stata annunciata alla stampa in sala giunta al Palazzo del Turismo di Acireale, dal sindaco, Roberto Barbagallo, e dall’assessore all’Ambiente, Francesco Fichera.
«L’Assessorato regionale ha sbloccato più di 40 milioni per i Comuni siciliani e ha inserito a pieno titolo il progetto del Centro di Raccolta dei Rifiuti urbani del Comune di Acireale, che sarà finanziato per quasi 2 milioni di euro. Abbiamo riesumato il progetto presentato nel 2004 da Aci Ambiente, che viene acquisito dal Comune e che sarà subito aggiornato dagli uffici. Entro agosto lo presenteremo ed entro dicembre avremo il decreto di finanziamento, che ci consentirà di realizzare il CRR in via Catusi entro il 2018, in un sito già inserito nel Piano regolatore generale,- ha annunciato il sindaco, Roberto Barbagallo-. Nel frattempo andremo avanti con la realizzazione dell’altro centro in contrada Tupparello e un altro che serva le frazioni a mare. Avremo un centro di raccolta funzionale completo di tutto, indispensabile per avere indici di raccolta differenziata importanti che di conseguenza porteranno vantaggi economici importanti per i cittadini, a cui continueremo a chiedere il massimo dell’impegno».
«Ringraziamo la Regione che ha proposto al Ministero una serie di interventi infrastrutturali per l’incremento della raccolta differenziata e che tra questi ha previsto anche il progetto del CRR del Comune di Acireale, che abbiamo ripescato e che aggiorneremo in base agli standard attuali e che ci consentirà di dotarci di un’importante isola ecologica che, considerato l’importo finanziato e la localizzazione, sarà la principale del territorio comunale», ha detto l’assessore Fichera.
Erano presenti in conferenza stampa anche il liquidatore unico di AciAmbiente, Sergio Fontana, componenti della giunta e del consiglio comunale.

In merito al finanziamento del CRR del Comune di Acireale si registra la soddisfazione espressa con una nota dal deputato regionale Nicola D’Agostino: «La presenza dell’assessore Vania Contrafatto ad Acireale in occasione dell’annuncio del taglio del 10% sulla Tari, ci aveva già dato un chiaro indizio dell’intesa con l’Amministrazione regionale in tema di raccolta differenziata. Adesso ne abbiamo conferma, potendo contare su un contributo notevole e concreto per far decollare le percentuali di raccolta e incrementare i livelli di civiltà».

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi