di Gianluca Virgillito

CATANIA – Sconfitta ai rigori per l’ Orizzonte Catania nella semifinale play-off scudetto del campionato femminile di Serie A1 contro il Plebiscito Padova. Gara 3 finisce con il risultato di 12-14 dopo i rigori. 9-9 al termine dei tempi regolamentari. Risultato inaspettato, infatti si contava, oltre che sulla forza della squadra, abituata a vincere costantemente il suo campionato (19 scudetti vinti) , anche sul fattore campo (la partita è stata giocata nella piscina “Francesco Scuderi” di Catania). Che non sarebbe stato facile si è capito, però, dal fatto che l’Orizzonte non è stata capace di chiudere i conti in Gara 2, partita vinta invece dal Padova con il risultato  di 7-6. Anche il coach Miceli aveva previsto una “gara difficile, in cui sarebbe stato fondamentale l’ausilio del pubblico. Il campionato sta diventando sempre più equilibrato, più squadre competono per il vertice”. Purtroppo il supporto dei circa 500 tifosi presenti non è bastato. Fare drammi, però, sarebbe sbagliato. In fondo una sconfitta ai rigori può starci.

Foto_tifosi_OrizzonteQuesto il tabellino della partita:
Orizzonte Catania-Plebiscito Padova 12-14 dopo tiri di rigore. Risultato al termine dei tempi regolamentari 9-9.
Orizzonte: Ricciardi, Keszthelyi, Garibotti 1, Radicchi, Di Mario 4 (2 rig), R.Aiello 1, V.Palmieri 1, Marletta 2, Gil, Riccioli, Dursi, Lombardo, Zuccarello. All. Miceli.
Plebiscito Padova: Teani, L. Barzon, I. Savioli 2, Sganzerla, M. Savioli 5, Klaassen, Verde 1, Dario 1, Rocco, Gottardo, Ratelli, Lascialandà, Agosta. All. Posterivo.
Arbitri: Colombo e Gomez
Note: parziali 1-0, 2-4, 2-3, 4-2. Espulse Palmieri (O) e Rocco (P) per brutalità nel quarto tempo. Uscita per limite di falli Dario (P) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Orizzonte 3/10 + 2 rigori, Plebiscito 1/9. Spettatori 500 circa.
Sequenza tiri rigore: Klassen (gol), Di Mario (gol), Lascialandà (gol), Keszthelyi (gol), Barzon (gol), Gil (gol), I. Savioli (gol), Marletta (parato), M. Savioli (gol)
Gianluca Virgillito

Scrivi