ADRANO – E’ stato condotto in porto l’azzeramento dell’organizzazione mafiosa del clan Scalisi di Adrano, alleati della cosca Laudani di Catania, da parte della Polizia di Stato. Dodici erano stati gli arresti compiuti dalla Squadra Mobile nel lontano 29 aprile 2009 nell’ambito dell’operazione “Terra bruciata” in esecuzione di decreto di fermo emesso dalla D.D.A. di Catania, poi convertito in misura cautelare, per associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsioni, furti, incendi e reati in materia di armi.

Gli agenti etnei, in collaborazione con il Commissariato di Adrano, hanno arrestato il 37enne Francesco Coco; il 46enne Roberto Angelo Zitello; i pregiudicati Carmelo Scafidi (47enne), Pietro Severino (57enne), Marcello Stissi (41enne), Graziano Napoli (30enne) e Carmela Scalisi (66enne); il pregiudicato già agli arresti domiciliari per altra causa Antonino Sanfilippo (38enne); i pregiudicati – sorvegliati speciali con obbligo di soggiorno nel comune di residenza Salvatore Chiaramonte (25enne), Giuseppe Chiaramonte (29enne), Giosuè Lanza (24enne) e il pregiudicato – sorvegliato speciale Antonio Scarvaglieri (40enne), tutti destinatari di distinti ordini di esecuzione per la carcerazione emessi dalla Procura Generale della Repubblica di Catania.

Dovranno espiare complessivamente quasi 30 anni di reclusione: Coco 7 anni e 8 mesi, Zitello e Scafidi 6 anni, Severino 2 anni, Stissi 8 mesi e 4 giorni, Napoli 8 mesi e 4 giorni, Scalisi 7 mesi e 12 giorni, Sanfilippo 1 anno e 29 giorni, Salvatore Chiaramonte 1 anno 7 mesi e 13 giorni, Giuseppe Chiramonte 1 anno 6 mesi e 20 giorni, Lanza 1 anno 1 mese e 10 giorni e Scarvaglieri 7 mesi e 13 giorni.

Gli ordini di esecuzione discendono dalla dichiarazione di inammissibilità, pronunciata lo scorso 11 novembre dalla Suprema Corte di Cassazione, dei ricorsi proposti dai soggetti avverso la sentenza della Corte di Appello di Catania del 22 maggio 2013. Espletate le formalità di rito gli arrestati sono stati tradotti presso il carcere di Bicocca a Catania.

 Alessandro Famà

Scrivi