ADRANO – Città blindata da mezzi ed uomini della Polizia e della Guardia di Finanza, ieri pomeriggio, nell’ambito dei controlli straordinari del territorio disposti dal Questore di Catania. Blindata in terra e sorvegliata dal cielo con l’ausilio di un mezzo aereo.
Posti di controllo fissi e mobili che hanno impegnato 2 pattuglie del locale Commissariato, 6 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale di Catania ed 1 equipaggio della Guardia di Finanza. E per la prima volta nel Comune con il supporto di un aereo del reparto volo di Reggio Calabria.
Controlli finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio, gli illeciti al codice della strada, nonché i delitti in materia di armi e stupefacenti.
Nel corso del servizio pomeridiano sono stati identificate 65 persone, di cui una denunciata in stato di libertà per il reato di guida senza patente, ispezionati 33 veicoli, accertate ed elevate infrazioni al codice stradale, nonché effettuati controlli agli arrestati domiciliari e sorvegliati speciali. Particolare attenzione è stata data alle zona delle vigne, al centro storico e al quartiere Monte Rosso con mirati posti di controllo e pattugliamenti. Zone, le ultime due, dove solo qualche giorno fa si sono verificate diverse aggressioni in casa, nella notte ed ai danni di donne che vivono da sole, allo scopo di rapina.
Un’escalation di fatti criminosi che sta investendo Adrano, di giorno e di notte con furti, rapine, tentate o messe a segno, ai danni di cittadini e commercianti. Ben vengano quindi i controlli del territorio ad opera della Polizia, anche perché il livello di sicurezza percepito è davvero basso e a predominare è ormai un bruttissimo sentimento di rassegnazione che andrebbe sradicato insieme all’allarme crimine.
Proprio domani il sindaco Giuseppe Ferrante incontrerà, dopo averne fatto richiesta, il Prefetto di Catania, Maria Guia Federico. Il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica si riunirà in mattinata. L’intenzione del primo cittadino adranita, così come già anticipato a Sicilia Journal, è quella di chiedere una ulteriore e maggiore presenza sul territorio delle Forze di Polizia, nonché l’installazione di telecamere di sicurezza nei punti strategici della città.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi