ADRANO – Una 34enne è stata denunciata per lesioni personali maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. La donna, di origine dominicana ma residente ad Adrano, a seguito di una lite con il marito, 75enne, avrebbe iniziato a picchiarlo con calci e pugni. Il fatto è accaduto lo scorso mercoledì sera quando la 34enne dopo un diverbio con il marito  sarebbe passata dalle parole ai fatti. Ad allertare gli agenti del locale Commissariato che si sono recati sul posto, ovvero in via Cappuccini, sono stati alcuni vicini messi in allarme dai rumori e dalle  urla provenienti dall’abitazione dei coniugi. Giunti sul posto i poliziotti hanno tentato di bloccare la donna che non si è per nulla intimorita, anzi ha continuato imperterrita a malmenare il marito. Nella rissa inoltre sono rimasti feriti anche gli agenti. É stata poi bloccata e sedata grazie all’intervento di un’ambulanza del 118; medici e paramedici l’hanno condotta, e con molta difficoltà, presso l’ospedale  “Maria Addolorata” a Biancavilla.

Alla fine (oltre al marito, giudicato dai medici guaribile in 20 giorni) ad andarci di mezzo sono stati 4 poliziotti, un medico ed un infermiere del 118. Insomma un’unica donna di certo forzuta le ha date di santa ragione a ben 7 persone.  

Scrivi