Adrano – È stato un fine settimana intriso d’orrore quello appena trascorso per una 81enne adranita. La donna la notte scorsa si è ritrovata in casa, in via Enea, alcuni malviventi che sono riusciti ad introdursi nel suo appartamento allo scopo di svaligiarlo.
Un piano che sembrerebbe essere stato ben studiato; probabile infatti che i balordi fossero perfettamente a conoscenza del fatto che vivesse da sola. Si sarebbero riusciti ad introdurre nell’abitazione, sita al primo piano, arrampicandosi e poi forzando la porta del balcone. Una volta dentro hanno immobilizzato l’anziana e mettendosi alla ricerca di soldi e preziosi, fuggendo via con un bottino che è ancora tutto da quantificare, ma perlopiù costituito, sembrerebbe, da oggetti d’oro.
Paura e choc, un mix di brutte emozioni che senza ombra di dubbio hanno investito come un ciclone la donna che ferita e dolorante (per via della brutalità con la quale è stata immobilizzata) dopo la fuga dei criminali è riuscita a far sentire la propria voce ai vicini di casa i quali son subito accorsi ed allertato poi la Polizia ed il 118. Gli agenti hanno immediatamente avviato le indagini mentre gli operatori sanitari hanno prestato le prime cure alla donna e trasportata poi in ospedale: per lei, oltre all’immenso spavento, la frattura di uno dei due arti superiori.
Insomma sembra proprio che ad Adrano ultimamente non si dormano sonni tranquilli. Sono molti i cittadini che più volte (in seguito, ai furti e le rapine messe a segno negli ultimi giorni ai danni di alcuni esercizi commerciali) hanno affermato come il livello di sicurezza da loro percepito sia davvero molto basso e di certo questo ennesimo atto criminale non aiuterà a far dissolvere le paure. E come dimenticare che non è il primo atto violento che balordi di turno compiono in casa di anziani proprio allo scopo di rapina.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi