ADRANO- Una lotta allo spaccio ed al traffico si sostanze stupefacenti che in città si fa serrata.

Così ieri nell’ambito dei controlli straordinari del territorio disposti dal Questore di Catania e finalizzati proprio al contrasto di tali reati, gli agenti del locale Commissariato di Polizia hanno tratto in arresto, nella serata, un 29enne ed un 32enne entrambi con precedenti; ma in manette è finita con loro anche una donna, incensurata 26enne. Per i tre, colti in flagranza, l’accusa è quella di detenzione ai fini di spaccio.
L’attività di contrasto ha riguardato il centro storico che è stato letteralmente blindato ed in particolare alcune vie alle spalle della centralissima piazza Sant’Agostino, ovvero le vie Inzerilli, Cantù e Del Segreto (vie dello spaccio che già da circa un mese erano sotto la lente d’ingrandimento della Polizia). Due le perquisizioni domiciliari effettuate. Una in un’abitazione di via Cantù dove non è stato rinvenuto nulla. L’altra in via Del Segreto e proprio in quest’ultima casa (del 29enne) gli agenti hanno colto con le mani nel sacco (o meglio negli involucri) i tre arrestati. I due uomini e la donna erano intenti a discutere i loro affari illeciti ed impegnati nel confezionamento della droga.
Sono stati rinvenuti e sequestrati in tutto 45 grammi di marijuana di cui la maggior parte già confezionata in 30 involucri pronti per essere spacciati, di un involucro contenente sostanza stupefacente di tipo hashish, di un bilancino di precisione nonché di materiale per il confezionamento della droga. A seguito di perquisizione personale parte delle dosi, circa 15 pronte ad essere cedute agli acquirenti di turno sono state rinvenute proprio addosso ai tre.
Sono stati quindi arrestati per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e dopo le formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno, posti agli arresti domiciliari, presso le proprie abitazioni.
Adesso le indagini proseguono al fine di verificare l’eventuale coinvolgimento di altri soggetti, accertare cioè se vi sia o meno ed eventualmente quanto estesa una fitta rete di spacciatori nella stessa zona del centro storico.
Intanto gli inquirenti si son già fatti una primissima idea sulla provenienza della droga che si pensa sia stata acquistata a Catania.

Insomma in via Del Segreto l’attività di spaccio di segreto non aveva proprio nulla.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi