ADRANO − Prima lei lo minaccia attraverso delle richieste di  denaro quale indennizzo o mantenimento per la loro precedente relazione e poi, proprio stanotte, il marito che si reca in casa dell’ex convivente della donna lanciando tre bottiglie incendiarie  contro il portone d’ingresso della casa del malcapitato, una palazzina a quattro piani abitata da altre famiglie. Immediata la richiesta d’aiuto al 112 da parte della stessa vittima, un 35enne di Adrano (CT), con l’arrivo sul posto di una pattuglia  della locale Stazione che messa in sicurezza la zona (le bottiglie fortunatamente non sono esplose ma le chiazze di benzina costituivano un reale pericolo) ha acquisito  alcune testimonianze riuscendo a dare un volto all’autore.  Ora dovranno rispondere di minaccia e danneggiamento aggravati i due coniugi, lei di 28 anni e lui di 24 denunciati dai Carabinieri.

Scrivi