Di Alice Vaccaro

ADRANO – La presenza, stamane in città per l’inaugurazione dell’asilo comunale, del ministro dell’Interno Angelino Alfano è stata l’occasione per l’Amministrazione comunale di porre alla sua attenzione quello che in questi mesi è la spina dolente non solo per la città, ma un po’ per tutto il territorio: l’emergenza microcriminalità e la questione sicurezza, con furti e rapine che quasi quotidianamente sono stati perpetrati ai danni di commercianti o di cittadini all’interno delle proprie abitazioni. È stata l’occasione per consegnare nelle mani di Alfano il documento che l’Amministrazione comunale ha sottoscritto con le varie associazioni di categoria.
“C’è da dire – ha sottolineato il primo cittadino Giuseppe Ferrante – che un grande risultato è già stato ottenuto poiché il Prefetto ha garantito la sua presenza sul territorio per ascoltare noi sindaci che stiamo vivendo queste difficoltà. In questi giorni sono state fatte una serie di riunioni con l’obbiettivo di formulare un documento che oggi consegniamo al ministro per illustrare la problematica ma anche per consigliare eventuali soluzioni.”
Ad illustrare le richieste formulate nel documento è l’assessore adranita Antonio Di Marzo: “Il documento è stato sottoscritto dall’Amministrazione insieme alle associazioni di categoria presenti nel territorio quali, Confcommercio, CNA e Libera impresa. Sostanzialmente il documento richiama l’attenzione del ministro Alfano su due aspetti, il primo è quello relativo al rafforzamento delle unità a presidio della sicurezza nel nostro territorio ed il secondo è, invece, relativo alla possibilità di ottenere dei finanziamenti per installare dei sistemi di videosorveglianza nei punti strategici della città.”
Ed in merito al documento è intervenuto lo stesso ministro Angelino Alfano:” Abbiamo già dislocato sul territorio oltre 100 uomini, nei giorni e nelle settimane precedenti il mio arrivo, per cui nelle ultime settimane c’è stato un miglioramento della situazione. Questo è un segnale positivo ma non ci possiamo accontentare, sappiamo bene come questo Comune faccia parte di un triangolo che le forze dell’ordine hanno sempre ritenuto molto pericoloso. Ho avuto sollecitazioni da parte del sindaco di intervenire ulteriormente sul tema della sicurezza, ed abbiamo già parlato con il Prefetto ed il Questore per rafforzare tutti i presidi di sicurezza.”
Ad intervenire anche il Prefetto di Catania, Maria Guia Federico, che ha ricordato come in agenda, già tra qualche giorno, vi sia una nuova riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che si svolgerà proprio ad Adrano:”Come già anticipato abbiamo deciso che già durante questa settimana saremo ad Adrano per una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza insieme ai sindaci dei Comuni limitrofi; questo per analizzare da vicino la situazione. Inoltre con la collaborazione di tutti abbiamo intenzione di organizzare un sistema di intervento e di controllo più mirato, più efficace e soprattutto più incisivo. Tutto questo perché organizzarsi tutti insieme è molto più utile, da soli non si va da nessuna parte.”

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi