CATANIA – “Non è paradossale che un aeroporto definito “internazionale” sia privo di strutture adeguate per la quantità di passeggeri coinvolti? A Catania, evidentemente, no: e intanto la città e il Fontanarossa soffrono un carico che, prima o poi, rischia di gravare anche sulle casse del turismo”, questo il messaggio lanciato dall’onorevole Marco Forzese, commissario provinciale dell’UDC nonché deputato all’Ars, che ha indetto una conferenza stampa sul tema dei trasporti che si terrà giorno 5 novembre alle ore 10 presso i locali dell’Assemblea regionale siciliana, in via Etnea 73 a Catania. All’evento saranno presenti anche il segretario regionale della UGL Trasporto Aereo, Bartolomeo Curia, e il segretario provinciale della UGL Trasporto Aereo, Mario Marino.

“La “rivoluzione”, chiamiamola così, avvenuta ai vertici della Sac, con la fresca nomina di Nico Torrisi, al quale va il mio augurio di un buon lavoro, se da un lato ha mutato le aspettative superficiali sul futuro dell’aeroporto, dall’altro ha riportato a galla un interrogativo che, da anni ormai, rimbalza da amministrazione in amministrazione: la seconda pista, tanto declamata, si farà o no? Si tratta di un dilemma che va avanti da troppo tempo, ma che, visto l’ingresso di un giovane concreto, mi auguro stia per essere esaminata. Ricordiamo, infatti, che il settore terziario, per funzionare al meglio, ha bisogno di un secondario all’avanguardia: per questo motivo, complice anche una quotidianità in continuo sviluppo dal punto di vista della velocità, è giunto il momento di adeguare il Fontanarossa. Il futuro è già qui, e non è più il momento per fare proclami: apriamogli le porte, questa volta, e non rimandiamo più una questione ormai sentita e risentita”, ha concluso l’on. Forzese.


-- SCARICA IL PDF DI: Aeroporto Catania, Forzese (Udc Sicilia): "Necessaria la seconda pista" --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata