PALERMO – “Un impegno per favorire  il regolare svolgimento della campagna irrigua senza intoppi ed ulteriori aggravi per gli agricoltori”.  Questo il messaggio lanciato dai rappresentanti di AGRINSIEME Sicilia, il coordinamento tra Confagricoltura, CIA ed Alleanza delle Cooperative ai componenti della II Commissione dell’ARS, presieduta dall’on. Vincenzo Vinciullo ed a cui ha partecipato l’assessore Alessandro Baccei. Il tema in discussione è stato  quello dei Consorzi di Bonifica alla luce delle recenti disposizioni normative che ne hanno ridotto le assegnazioni finanziarie per il loro funzionamento.

“Occorre puntare sulla riforma di questi enti – hanno sottolineato i rappresentanti delle organizzazioni agricole – ma in attesa di ciò è necessario salvare le produzioni siciliane  di pregio in atto.  E’ stato poi evidenziato come il tentativo di chiedere degli aumenti retroattivi sia fuori da ogni logica economica ed imprenditoriale. Gli imprenditori devono essere messi nelle condizioni di sapere quanto incidono le  singole voci di costo per potere stabilire, in anticipo, la convenienza o meno dell’investimento colturale da effettuare”. Un concetto questo ripreso dall’onorevole Giovanni Panepinto che ha tra l’altro sottolineato il binomio acqua uguale qualità dei prodotti, un principio che deve essere valorizzato per non disperdere quanto di buono si sta facendo in termini di assorbimento di manodopera.

La Commissione ha quindi deciso di aggiornarsi entro breve per esaminare i dati economici dei Consorzi in possesso dei competenti  Uffici di controllo della Regione

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi