PALERMO – Mattia Elena Badaglialacqua, 27 anni, è la nuova responsabile di Donne Impresa Coldiretti di Palermo. Ha iniziato a lavorare in campagna da giovanissima ed ora dirige un’azienda biologica dove produce ortofrutta, conserve, leguminose ed ha anche un allevamento avicolo. La sua è una passione tramandata dai genitori che alimenta ogni giorno anche grazie ai canali della vendita diretta. “Siamo orientati al mercato con un’attenzione particolare all’innovazione dei processi produttivi impiantati alla salvaguardia del territorio e al rispetto dell’ambiente – dice – . I giovani hanno un interesse sempre crescente verso il settore agricolo – aggiunge – ma occorre migliorare l’offerta infrastrutturale- . Servono strade adeguate per un collegamento diretto tra le aree interne e le autostrade e serve una maggiore tutela del territorio. Con il passare degli anni anche il ruolo delle donne in agricoltura si sta potenziando ma di certo ancora ci sono ampi margini di miglioramento e di sviluppo – conclude.
In Italia nel primo trimestre del 2015 – ricorda Coldiretti Sicilia – 215.329 imprese agricole sono guidate da donne. Quasi la metà localizzata nel Mezzogiorno (49,3%) mentre la forma giuridica prevalente e quella dell’impresa familiare. Tra i comparti scelti anche dalle imprenditrici siciliane spiccano l’agriturismo, il vitivinicolo e quello l’olivicolo.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi