La capacità di valorizzare le produzioni tipiche locali è un elemento decisivo per sviluppare il territorio in termini economici, turistici e sociali.

Di questo e molto altro si parlerà Venerdì 3 giugno alle ore 17:30, all’interno dell’aula Consiliare del Comune di Scordia, cittadina che già nella sua posizione, la piana di Catania, ha molteplici produttori di agrumi e in particolari modo dell’arancia rossa.

L’evento organizzato dal Comune di Scordia in collaborazione con il Consorzio di Tutela dell’Arancia Rossa di Sicilia, vedrà intervenire Franco Tambone e Francesco D’Agosta, rispettivamente sindaco e assessore alle attività produttive della cittadina delle arance, Antonio Catara direttore del Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia, Paolo Rapisarda, direttore del CREA di Acirale, Corrado Vigo, presidente dell’ordine agronomi e forestali di Catania, Rocco Lardaruccio, amministratore COA, Salvo Laudani marketing manager Oranfrizer, Pippo Di Silvestro, presidente provinciale CIA e Luca Ferlito, presidente del Consorzio di Tutela dell’Arancia Rossa di Sicilia IGP.

“Verifica, controllo e soprattutto la valorizzazione delle tipicità sono alcuni dei risultati positivi che il Consorzio di Tutela dell’Arancia Rossa di Sicilia IGP ha raggiunto – dichiara Luca Ferlito – nonostante una stagione agrumicola difficile la richiesta di Arance Rosse IGP è aumentata sia in Italia, sia all’estero, come ci confermano i nostri soci, che ricordiamo si dividono fra produttori e confezionatori. Abbiamo aumentato l’attività di marketing e di comunicazione, sia in termini di presenza sul territorio, sia nell’attività promozionale, così da invogliare i buyer stranieri. La Regina di Sicilia, l’Arancia Rossa IGP, può un domani, se il territorio lo comprende, affiancare alla produzione agricola quella dei servizi, così da intercettare e soddisfare nuovi segmenti di consumatori interessati a conoscere la cultura dei luoghi e a vivere le esperienze di consumo come occasioni di arricchimento. I nostri soci e i potenziali tali devono sapere che le Arance Rosse IGP avranno sempre un maggiore mercato sia nazionale che internazionale, per questo ricordo che il 30 di giugno scade il termine per associarsi alla Campagna di Adesione 2016/17 per i produttori Arance Rosse IGP”, conclude Ferito.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi