Intanto Almiron appende le scarpette al chiodo e diventa coordinatore dell’area tecnica biancazzurra.

Un gol di Leonetti al settimo minuto del primo tempo permette all’Akragas di battere il Lecce allo stadio di Via del Mare. Impresa non di poco conto a conferma della costante ripresa della squadra dopo un periodo negativo. In terra pugliese, con molti under, la formazione biancoazzurra ha saputo tenere testa ad una delle compagini sulla carta più forti del campionato. I salentini hanno terminato la partita in nove e con un giocatore di movimento in porta per via dell’espulsione, per fallo da ultimo uomo, dell’estremo difensore Benassi.

Per Leonetti, uomo partita, quinta rete personale della stagione. La squadra di Legrottaglie, che ha meritato il successo, è entrata a far parte tra le otto rimaste ancora in competizione e si assicura il premio di 3 mila euro che la lega Pro mette a disposizione per le squadre che accedono ai quarti di finale. La squadra è partita nel tardo pomeriggio da Lecce ed in nottata è attesa ad Agrigento.

Intanto Sergio Almiron appende le scarpette al chiodo. Per l’ormai ex centrocampista una scelta sofferta ma obbligata, visti i gravi problemi fisici che ormai da parecchie stagioni ne condizionano il rendimento in campo. Almiron, smessi i panni del calciatori, diventa però coordinatore dell’area tecnica della società biancazzurra. (fonte ssakragas.it)

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi