Catanzaro steso 2-0 al Provinciale di Trapani. Legrottaglie: “Possiamo fare meglio di così. Dispiaciuto per infortunio di Almiron”.

TRAPANI – Poteva e doveva essere la giornata giusta  dell’Akragas per  trovare la prima vittoria in campionato. Dopo la sconfitta di Matera e il pari conquistato a Cosenza, ancora una squadra calabrese a frapporsi tra siciliani e la prima gioia da tre punti in Lega Pro. Il Catanzaro di Salvatore D’Urso è infatti l’agguerrito avversario di turno.  Il Gigante, costretto ancora a giocare lontano da Agrigento per le ormai note vicissitudini riguardanti lo stadio “Esseneto”, però vince e convince al “Provinciale” di Trapani. I giallorossi non possono fare altro che arrendersi davanti alla fame del gruppo allenato da mister Legrottaglie.

Ci pensa Di Piazza, con una doppietta tra il 5′ e il 43′, a stendere gli avversari e regalare il primo, grandissimo e storico successo biancazzurro. Note stonate, l’espulsione di Leonetti a 10 minuti dal termine del match e l’infortunio di Almiron, costretto ad uscire dal campo al 26′ del primo tempo, le cui condizioni saranno da valutare nei prossimi giorni . Gigante rinfrancato dalla vittoria, trova il rilancio in classifica. Con umiltà e generosità, Capuano e compagni potranno togliersi importanti soddisfazioni in questa stagione.

“Sono contento della vittoria ma possiamo fare meglio di così – ha dichiarato Legrottaglie a fine gara  – Conosco le potenzialità dei ragazzi e sono certo che non siamo ancora la vera Akragas. Di Piazza? Ha qualità importanti, credo in lui. Dispiace per Almiron, speriamo non sia nulla di grave. Adesso spero soltanto di giocare al più presto nel nostro stadio”.

TABELLINO

Akragas 2 – o Catanzaro

Akragas (4-3-3): Maurantonio,  Scrugli, Sabatino, Marino , Capuano, Aloi, Almiron (26p.t. Salandria ), Zibert , Di Piazza (17 s.t. Roghi ), Madonia ( 1 s.t Case’ da Silva), Leonetti. A disposizione: Vono, Cristaldi, Fiore, Mauri, Lovric, Vicente, Lo Monaco. Allenatore: Legrottaglie.

Catanzaro (3-5-2): Scuffia, Priola, Noi, Ricci ( 1 s.t. Mancuso), Bernardi, Agnello, Selvatico (23 s.t. Ingrettolli),  Foresta, Squillace, Agodirim  (30 s.t. Taddei), Razzitti. Allenatore: D’Urso. A disposizione: Grandi, Orchi, Sirigu, Giampa’ Calvarese, Maita.

Arbitro: Paterna di Teramo, assistenti Barnabei di Tivoli e Vettorel di Latina.

 

Scrivi