Il tecnico: “Di Grazia? Un calciatore importante. I giovani meritano fiducia”.

di Gianluca Virgillito

Alla vigilia del derby tra Akragas e Catania, il tecnico dei biancazzurri, Pino Rigoli, è intervenuto in conferenza stampa per rispondere alle domande dei giornalisti. Queste le sue parole:

“La Lega Pro è una categoria che non compete al Catania. Per me sarà una partita come le altre, un match in cui dovremo dare il massimo. Affrontiamo una squadra forte con grande serenità. Il nostro obiettivo è muovere la classifica, facendo piccoli passi e cercando di non cadere. Anche un punto andrebbe benissimo. Queste sfide non hanno bisogno di essere caricate dal punto di vista mentale, le motivazioni vengono da sé. Tutti i ragazzi vogliono scendere in campo contro la formazione etnea. 

Mi aspetto un Catania che venga qui a giocarsi la partita per migliorare la classifica, lo stesso vale per noi. A loro mancano calciatori importanti ma hanno qualità da vendere e i sostituti saranno all’altezza. Li ho visti giocare dal vivo almeno cinque volte. Loro secondo me non sono stati costruiti per centrare la salvezza…

Di Grazia? Il ragazzo è forte. Bisogna credere nei giovani e farli giocare. Credo sia un attaccante molto valido, che poteva fare al caso dei rossazzurri. Non voglio comunque entrare nel merito. Il Catania ha giocatori importantissimi in quel reparto.

Mi dispiace moltissimo per l’assenza dei tifosi ospiti domani all’Esseneto. Questo è un fallimento per il calcio. Negli anni passati le due tifoserie si sono incontrate e non è mai successo nulla. Rispetto le scelte che vengono prese, ma è triste che manchi una delle componenti fondamentali di questi sport”.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi